Home Biografia Discografia Collaborazioni Immagini Testi Stampa MP3

Vagando silente nell'eterno deserto un giorno intravidi una strana scultura...

 

1967 - Nasce a Mantova il 4 maggio 1967.

1975 - Comincia a prendere lezioni di pianoforte.

1977 - Nascono i primi amori: sono i glaciali Kraftwerk e i cosmici Rockets. 

1979 - A dodici anni compone la prima canzone su una tastiera Farfisa. E' un brano in stile elettronico dal titolo "Ombre e luci". Compra la prima musicassetta: è "Plasteroid" dei Rockets.

1980 - Ascolta "Galaxy" dei Rockets fino a consumare il nastro, ma... inizia anche ad avvicinarsi alla musica italiana: sente alla radio "Si può fare" della PFM e le sonorità prog rock lo conquistano.

1981 - Vince una borsa di studio per meriti scolastici e con i soldi compra la prima chitarra, una Eko folk. Muove i primi passi sulle canzoni di Vasco Rossi e Franco Battiato.

1982 - Scopre l'heavy metal e passa le giornate ad ascoltare AC/DC, Kiss, Iron Maiden, Judas Priest, Wasp, Motorhead...

1983 - Fonda la prima band, The Metal Killers. Nome poco originale e musica ancora meno. Scrive il brano "When your brain is shaking". Metallica e Manowar sono i nuovi dei.

1984 - Ascolta John Foxx, gli Ultravox, i Tangerine Dream, i Simple Minds, Brian Eno, Gary Numan e ricorda che da bambino era stato un accanito fan di musica elettronica. Compra un sintetizzatore Roland Juno 106 e compone "We can change", "Il futuro alle spalle" e "Le nuvole di Magritte".

1985 - Con Maurizio Ferrari e Daniele Barbieri fonda i Level Detector, gruppo electropop che riuscirà a far trasmettere qualche proprio brano sulle radio locali. Quando si scioglie la band, Riccardo rielabora il materiale di sua composizione e lo raccoglie nell'album-demo "Artelettrica".

1986 - Entra come tastierista-chitarrista nel gruppo progressive I Cancelli dell'Alba, che però si scioglie subito. Fonda allora i Charisma, genere metal-punk italiano, con i quali esordisce on stage (lui alla chitarra, Paolo Ghidoni alla batteria, Weber Donati al canto, Marco Rasini al basso). Compone molti brani con la chitarra e affina la tecnica ascoltando Ritchie Blackmore e Van Halen. Incide l'album solista strumentale "Profondità indifferenziate", sorta di krautrock sperimentale in parte basato su materiale registrato con I Cancelli dell'Alba. Si iscrive alla facoltà di scienze politiche a Bologna e si trasferisce nella città felsinea. Suona occasionalmente come chitarrista o bassista nelle performance live del gruppo punk "Psicofarmaci".

1987 - Anno molto produttivo. Rivoluziona i Charisma cambiando la sezione ritmica (Massimo Borghi alla batteria e Alberto Mazzola al basso) e reclutando due tastieristi (Lino Soave e Andrea Innaciotti). Il suono diventa più sofisticato e subisce decisamente le influenze della PFM della quale vengono suonate anche le cover "Suonare suonare" e "Chi ha paura della notte". Gran parte del repertorio sono comunque brani originali scritti da Riccardo. Contemporaneamente, suona il basso nel gruppo dark/new wave The Nightfall e, non contento, come solista incide l'album-demo "Danze di guerra", che contiene il repertorio metal-punk dei primi Charisma. Dulcis in fundo, "Profondità indifferenziate" ottiene una buona recensione da Rockerilla.

1988. Con i Nightfall registra l'album-demo "The Spirit of the Things". Con i Charisma fa molti concerti e partecipa ad alcuni concorsi, ma non incide demo di qualità accettabile. Gli artisti più apprezzati del momento sono i Wire, David Bowie e i Queen.

1989 - Con i Nightfall incide l'album-demo "Eutanasia". Con i Charisma... sempre su e giù da un palco senza incidere. Alla fine dell'anno entrambi i gruppi si sciolgono. Registra da solo le nuove canzoni scritte per i Charisma e le raccoglie nell'album-demo "Radiofonica". Poi lascia l'Italia per la Francia e appende temporaneamente la chitarra al chiodo per motivi di studio. 

1990 - Torna in Italia e il 26 novembre si laurea in Scienze Politiche. Lo stesso anno si iscrive alla facoltà di Filosofia. Ascolta soprattutto i Litfiba (i primi tre album) e i Denovo.

1991 - Parte per il servizio militare: Ufficiale di complemento della Gdf a Verona.

1992 - Con il chitarrista Davide Jori dà avvio al progetto "Giuda Ballerino", gruppo rock con canzoni originali che dovrebbe vederlo nella veste di bassista cantante.

1993 - Viene assunto come redattore dal quotidiano "La Voce di Mantova" e gli orari di lavoro "disumani" lo obbligano a rinunciare definitamente al progetto "Giuda Ballerino" e alla musica in genere.

1994 - Si laurea in Filosofia. Ascolta Wagner e legge i maestri del sospetto: Nietzsche, Marx e Freud.

1995 - Viene contattato da Corrado Rusticali - ex vocalist dei Metal Killers - e dal bassista Andrea Portioli per mettere in piedi un gruppo epic metal. Il nome della band è Messerschmitt 109. Riccardo compone i brani "The sign of the glory", "Restless Brothers" e "Fatherland".

1996 - Dopo alcuni avvicendamenti nei rispettivi ruoli, si uniscono al gruppo il batterista Davide Buccedi e il chitarrista Luca Braghiroli. Con un repertorio in parte originale e in parte formato da cover (Iron Maiden e Manowar) i Messerschmitt 109 vincono il concorso Maratona Rock. Successo molto significativo, dal momento che partecipavano gruppi di ogni genere musicale e l'epic metal non è proprio di facile ascolto. In luglio, sente il richiamo della foresta e decide di andare dove lo porta il cuore: lascia il gruppo, il lavoro, la fidanzata, la famiglia e l'Italia. Parte per un lungo viaggio che lo porta in Croazia, Inghilterra, Polonia, Canada, Stati Uniti e di nuovo Polonia, dove si stabilirà definitivamente.

1998 - Dopo una lunga pausa, dovuta a viaggi e avventure, rimette in piedi un gruppo musicale, La Banda, genere swing-jazz, in cui è chitarrista-cantante. Gli altri componenti sono Alberto Bellesini (sax tenore), Emanuele Gian (piano), Luigi Perri (basso). Con il gruppo percorre la Polonia in lungo e in largo suonando Paolo Conte, Buscaglione, Carosone e brani originali. Registra un demo-single con le canzoni "Al Capone" e "Mia", che verranno poi incluse nell'album "Pizza Connection".

1999 - La Banda si scioglie e Riccardo diventa il bassista del gruppo inglese The Barflies, capitanato da Jason Hanaway. Concerti in Polonia, Olanda, Gran Bretagna. Un'esibizione davanti a duemila persone viene trasmessa in diretta televisiva. Lo stesso anno, Riccardo difende la tesi di dottorato in sociologia e poi diventa professore associato all'Università di Torun, Polonia.

2000 - Svolta importante: lascia i Barflies e inizia la carriera solista. Dopo alcuni concerti e un tutto esaurito al teatro Dwor Artusa di Torun, gli viene proposto di incidere un album dalla casa discografica Lubomski-Agencja. Ricomincia a scrivere canzoni e, per dargli man forte, lo raggiunge in Polonia il chitarrista Davide Jori.

2001 - Esce l'album "Nessunluogo", primo disco ufficiale da solista. E' un lavoro di orientamento pop, ma con testi ricchi di riferimenti filosofici. Si sente l'influenza di Franco Battiato. La stampa, sia italiana che polacca si interessa a lui, le canzoni vengono radiotrasmesse in Polonia e le richieste di concerti aumentano. Il regista Gabriele Jacovone gli offre un piccolo ruolo nel film "Non sono io" e i brani "Comunicazione" e "Ciao bella ciao" diventano parte della colonna sonora del film. Si tratta però dei classici 15 minuti di gloria. L'attacco alle torri gemelle fa crollare ovunque le vendite di dischi e viene ridimensionato il piano di distribuzione. Pubblica un paio di libri, ma questa è un'altra storia... 

2002 - Registra nuove canzoni pop nello studio di Radio Sfera a Torun, in vista dell'uscita di un nuovo album dal titolo "Semplicità", ma il progetto viene abbandonato per difficoltà economiche del produttore. Si trasferisce prima a Glasgow, dove insegna in un college, e poi a Cracovia, dove ottiene la cattedra di sociologia della conoscenza. Ricomincia a suonare dal vivo.

2003 - Si attrezza con un piccolo studio di registrazione privato e inizia un lungo lavoro di rimasterizzazione di vecchi demo e di incisione di nuovi brani. Dal cilindro escono i nuovi album-demo "Intellectronics" (electropop) ed "Energia positiva" (pop-rock).

2004 - Nell'ambito della produzione solista, torna alle sonorità delle origini e registra l'album-demo "Più leggero della seta" (genere post-rock/new wave). Ma trova il modo di riciclare i brani molti pop inutilizzati... Fonda infatti il gruppo trash-pop Gioiosa macchina da guerra, con il quale ha già iniziato ad esibirsi dal vivo e del quale (vostro malgrado) sentirete presto parlare...